La libreria


carte e guide di tutti i paesi del mondo
letteratura di viaggio e varia
libri sulla cucina e i sapori del mondo
guide, libri, video e letteratura di montagna
carte e libri per l'escursionismo, l'alpinismo, lo scialpinismo
racconti di viaggi in bici e itinerari in bicicletta e mountain bike
carte nautiche e portolani
storie di regate, di viaggi e avventure di mare
guide e libri per sub
carte murali, carte da satellite, planisferi
atlanti e mappamondi
libri di fotografi e sulla fotografia
pop-up, illustrati e letteratura per ragazzi
presentazioni di libri e di viaggi
incontri con autori e mostre fotografiche
rivenditori autorizzati Ist. Geografico Militare
libreria fiduciaria Club Alpino Italiano

Prossimi eventi

IMP FESTIVAL INTERNAZIONALE DI FOTOGIORNALISMO
DAL 4 AL 27 GIUGNO



MARCO CARMIGNAN
REZNICA
venerdì 11 giugno alle ore 15,30 Marco Carmignan accoglierà i visitatori in libreria per raccontare il suo lavoro
E
FRANCESCO FARACI
ATLANTE UMANO SICILIANO

MARCO CARMIGNAN
REZNICA

Reznica è una ricerca visuale e sociale, una raccolta di storie e ritratti, di ascolto e condivisione. È un viaggio alla scoperta di cosa significa sentirsi a casa per coloro che divennero rifugiati in Serbia, a distanza di 30 anni dallo scoppio dei conflitti jugoslavi (1991-2021). Un progetto che pone al centro la parola “casa” per portare una nuova narrazione nel racconto di quel drammatico periodo storico che ha sconvolto il mondo intero agli inizi degli anni ’90 del secolo scorso.
Oggi più che mai, in mezzo alla pandemia, la questione abitativa è diventata cruciale e Reznica, attraverso un racconto intimo di diverse storie personali, cerca di portare nel dibattito pubblico una riflessione sulla necessità di cambiare i processi di inclusione, consolidati da decenni in un'ottica di mera assistenza, verso un'autentica partecipazione delle persone che beneficiano di questi aiuti. venerdì 11 giugno alle ore 15,30 Marco Carmignan accoglierà i visitatori in libreria per raccontare il suo lavoro Marco Carmignan è un giovane fotografo e National Geographic Explorer attento alle tematiche sociali e ambientali. Nel 2018 lascia una promettente carriere in una multinazionale per trasferirsi in Danimarca dove intraprende il Master in Advanced Visual Storytelling della Danish School of Media and Journalism di Aarhus, che consegue nel 2019.
Lo stesso anno ricevere un Early Career Grant dalla National Geographic Society per il progetto Reznica, una ricerca visuale e sociale sul significato di “casa” per le persone rifugiatesi in Serbia a causa delle guerre Jugoslave, a distanza di 30 anni dallo scoppio dei conflitti (1991-2021). I suoi lavori sono stati pubblicati sul The Washington Post, Osservatorio Balcani e Caucaso Transeuropa ed esposti in Italia, Danimarca ed Egitto. IMP Festival - International Month of Photojournalism

FRANCESCO FARACI
ATLANTE UMANO SICILIANO

Atlante Umano Siciliano: una frase di tre parole, ognuna delle quali con un significato preciso, per raccontare 20.000 chilometri percorsi a piedi e con ogni mezzo possibile sulle strade meno battute della Sicilia a formare una mappa di un mondo troppo spesso fermo e troppo spesso, forse, vittima di se stesso, del proprio complesso di essere isola, colpevole, per dirla con Leonardo Sciascia “ di non credere nella forza delle idee”. 20.000 chilometri di terra di confine, selvaggia, nera, fatta di paesi ormai in stato d’abbandono, di strade che non portano da nessuna parte e poi il mare, da cui si va, ma da cui arrivano, con i barconi, i migranti in cerca di un sogno diverso dal futuro a loro prospettato. Il Mediterraneo, dunque, con la sua poesia e le sue storture. Un pugno di fotografie che interrogano per primo l’autore, fotografie quotidiane, misteriche, a cui però non ha una risposta se non nel viaggio in sé, fatto di odori e sensazioni, di incontri e di esperienze che si fanno, in ultimo, memoria.
Francesco Faraci nasce a Palermo nel 1983. Dopo gli studi umanistici in antropologia e sociologia, nel 2013 trova nella fotografia il suo mezzo d’espressione e si forma attraverso le immagini dei grandi fotografi di scuola francese e americana, nel tentativo di rinnovarne il linguaggio.
Al centro del suo lavoro c’è la sua terra, la Sicilia, che percorre in lungo e in largo e della quale ama descrivere gli incroci culturali e i paradossi esistenziali: nascita e morte, gioia e violenza, la solitudine che si nasconde fra le pieghe della modernità. Riserva uno spazio particolare alle minoranze e ai minori che nascono, crescono e spesso si formano nelle zone disagiate e abbandonate delle città. Nel 2016 pubblica il suo primo libro fotografico Malacarne-Kids come first, edito da Crowdbooks a cura di Benedetta Donato, un viaggio di tre anni dentro le estreme periferie di Palermo, che riceve il secondo premio nella sezione libri fotografici al PX3 di Parigi e al MIFA di Mosca.
Nel 2017 pubblica il suo primo romanzo Nella pelle sbagliata, edito da Leima Edizioni. Due sue fotografie vengono utilizzate per le copertine dei romanzi di Saviano La paranza dei bambini e Bacio feroce nell’edizione destinata ai Paesi Bassi. Nel 2019 partecipa al tour di Jovanotti “Jova Beach Party” per realizzare un reportage che, partendo dai concerti, potesse offrire una fotografia dell’Italia di oggi. Il lavoro è stato pubblicato da Rizzoli con il titolo Jova Beach Party: Cronache da una nuova era. Nel 2020 pubblica per Emuse “Atlante Umano Siciliano” il resoconto scritto e fotografico di un viaggio in Sicilia durato tre anni. I suoi lavori sono apparsi su The Guardian, Time Magazine, The Globe and Mail, La Repubblica, L’Espresso, Le Monde, Libération, VICE. IMP Festival - International Month of Photojournalism
Consigli di letture balcaniche a cura di Aleksandra Ivic

Ai tempi del corona-virus e dell'emergenza sanitaria che ci ha costretti a stare isolati socialmente e distanti fisicamente gli uni dagli altri, per contenere il rischio del contagio e per proteggersi e tutelare la salute di tutti, ci troviamo in un tempo sospeso in cui i libri ci fanno compagnia e ci danno il necessario conforto. Non possiamo andare in libreria ad assistere alle presentazioni dei libri, chissà fino a quando, ma lo possiamo fare virtualmente, intanto....

Letture per tutti: i consigli del libraio



Letture per tutti: i consigli del libraio



Letture

Percorsi - chi cammina non si perde
Camminando fra i boschi e l'acqua
Ritratti di un civilizzato in Cina di Armando Romero
Un pezzo di terra tutto per me
Nelle foreste siberiane
Viaggio al Congo di Andrè Gide
Tegus - saluti da Tegucigalpa
Via di Schener


Contattaci

Via San Martino e Solferino 106
35122 Padova
Tel. 3476408674
libreria@libreriapangea.com
Form di contatto


PRIVACY POLICY (GDPR)

Newsletter

Iscriviti:

Cancellati:


Pangea Card


OrarioMattinoPomeriggio
Lunedì chiuso 15:30 - 19:30
Martedì 09:30 - 12:30 15:30 - 19:30
Mercoledì 09:30 - 12:30 15:30 - 19:30
Giovedì 09:30 - 12:30 15:30 - 19:30
Venerdì 09:30 - 12:30 15:30 - 19:30
Sabato 09:30 - 12:30 15:30 - 19:30