Eventi di gennaio

sabato 31 gennaio alle ore 17,30
alla libreria Pangea
Renzo Cremona presenta

"Storie di altalene e telefonate notturne"
letture da "Tutti senza nome"

L'incontro di questa sera Ŕ contraddistinto da due novitÓ: l'autore sperimenta, per la prima volta, una forma di incontro con il pubblico durante il quale la lettura si alternerÓ ad un approfondimento sulla genesi e sul contenuto dei racconti stessi; inoltre, sempre la per la prima volta, verranno presentati durante il reading alcuni tra i testi di Tutti senza nome (Edizioni del Leone, Venezia 2006) che pi¨ hanno riscosso successo tra i lettori e i critici pur non essendo mai stati inseriti in una performance precedente. In conclusione, due degli episodi che da sempre sono legati in modo indissolubile all'universo di questo libro che a tutt'oggi costituisce una pietra miliare nella produzione di Renzo Cremona.
╚ infatti proprio con Cronache dal centro della notte (2004, inserito poi in forma rivista ed ampliata in Tutti senza nome) che Renzo Cremona ha iniziato a percorrere gli ardui sentieri di una forma di confine che sfugge alle classificazioni a noi note e, invece che farsi ibrida e fredda sperimentazione, Ŕ riuscita a condensare la linearitÓ della prosa con le vette impervie della poesia, avvicinandosi al tessuto di un'elegante e raffinata narrazione contraddistinta da un'incantata sospensione metafisica.
I luoghi delle storie oggi presentate, siano essi notturni o diurni, sono caratterizzati dalla percezione inquieta di un universo del quale ci sfugge sempre qualcosa, di un mondo nel quale alla fine comprendiamo che forse le cose non stavano esattamente come noi credevamo. Parola per la meditazione, dunque. Ma soprattutto parola da abitare, da serbare nella memoria. E ripercorrere pi¨ e pi¨ volte.

"Per molti anni hanno tenuto i miei fili come se fossi un burattino" disse trionfante con le forbici in mano. Altrove qualcuno giÓ controllava che le sue parole corrispondessero al copione. Virgola per virgola, punto per punto.
(da Tutti senza nome, 2006)

Il libro da cui tutte le letture sono state tratte, Tutti senza nome, ha collezionato fin dalla sua pubblicazione un impressionante numero di riconoscimenti (da Bari a Firenze, da Sal˛ a Prato, da Cuneo a Massa, da Caserta ad Avellino e a Verona) e continua ad essere un valido punto di riferimento per chiunque intenda accostarsi alla produzione letteraria di Renzo Cremona.

Renzo Cremona (1971) vive all'interno della lingua. Ha studiato lingua e letteratura cinese, neogreca, portoghese e georgiana presso l'UniversitÓ di Venezia e lavora come consulente linguistico e insegnante. Traduttore di testi letterari dal cinese classico e moderno, dal neogreco, dal portoghese e dall'afrikaans, Ŕ autore di haiku innovativi e sperimentali in lingua italiana e latina che hanno riscosso un buon successo di critica. Renzo Cremona ha al suo attivo riconoscimenti nazionali e internazionali da Napoli a Milano, da Rovigo ad Alessandria, da Agrigento a Caserta, da Firenze a Torino, ed Ŕ da anni impegnato in letture pubbliche ed incontri con l'autore in Italia e all'estero (tra cui va segnalata la sua partecipazione ai Dis Da Litteratura in Svizzera nell'autunno del 2008 e a reading bilingui in Finlandia e Svezia) destinate a togliere le parole dagli scaffali per portarle in mezzo alla gente.

indietro